sabato 27 ottobre 2012

Disegna la tartaruga per Tartamilla

Ecco il post celebrativo delle iprese artistiche dei miei due pargoli!
Il cucciolo ha rosicato molto perchè la sua sorellona ha vinto un o dei premi del concorso "Disegna la tua farfalla" di Tartamilla, e questa volta vuole partecipare anche lui, con i suoi tempi!

Ma arriviamo alla primadonna di casa, la grande artista del frottage.......Teresa!
Qui ritratta con la sua opera!

Ed ecco l'incomparabile vena artistica del mio treenne, il principe Alessandro!
Ok, le farfalle non sono farina del suo sacco, ma Teresa non resiste all'opportunità di fare la maestrina!!!


8 commenti:

ღMarziaღ ha detto...

Belliiiiiiiiiiiiiiiii e bravi!! Ma il maschietto ha un nome? Cristinaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!

Fioredicollina ha detto...

ma che carucci sia i lavori che i due sorridenti bimbi, complimenti sono bravi e belli entrambi!

Cristina ha detto...

Certo Marzia, è il mio principe Alessandro!!!!

vania rifugio da tutti ha detto...

ciao grazie per essere passata da me. io ho un tutorial che mi sono fatta copiando da internet però se vuoi c'è Francesca che ne sta facendo uno in questi giorni. ti lascio il link
http://ilmondocreativodifrancesca.blogspot.it/2012/10/minicorso-pochette.html
fa sempre belle cose e sono sicura che ti troverai bene a seguire le sue istruzioni
un bacio e buona domenica

niky feltrolilla ha detto...

DAI FANTASTICI I TUOI BIMBI... e ma stai scherzando!?!?!? tutte abbiamo una vena artistica e tutte siamo brave e poi la big aiuta parecchio.. xk taglia perfettamente e dimezza di molto il lavoro... nel caso in cui dovessi acquistarla vedrai che non te ne pentiresti anzi... buona serata niky

Tenar ha detto...

Bravissimi tutti e due. La tua piccolina ha fatto una tartaruga molto più bella di quella che sarei in grado di produrre io!!

cannella80 ha detto...

Bravi!! e che faccine furbe!! ;-)

un abbraccio!
Daniela
lattecannella.blogspot.it

katherine ha detto...

Che belli i tuoi bimbi! Io avevo sempre pensato che avrei chiamato mio figlio Alessandro, invece ne ho sposato uno! Così l'abbiamo chiamato Maurizio.